E-Commerce in Italia: a che punto siamo?

E-Commerce in Italia: a che punto siamo?

E-Commerce in Italia: a che punto siamo?

E-Commerce in Italia: a che punto siamo?

02/05/2019

Come ogni anno Idealo, ha presentato il suo report sullo stato dell’e-commerce italiano. La società ha studiato il comportamento d’acquisto degli italiani in rete, nonché la trasformazione tecnologica e sociale innescata dall’e-commerce nel contesto italiano.

I dati messi a disposizione comprendono le statistiche sulle categorie dei prodotti più cercati online, oltre a fornire indicazioni sui profili demografici degli utenti e le loro abitudini di acquisto in rete.

Le abitudini di acquisto nel 2018

Lo studio è basato sui dati rilevati da Bilendi, uno dei principali fornitori al mondo di soluzioni relative al campionamento e alle ricerche di mercato, dai quali emerge che il 76% degli acquirenti digitali italiani effettua in media almeno un acquisto online al mese. Il 19% dei consumatori digitali, i cosiddetti consumatori intensivi, acquistano online almeno una volta alla settimana; seguono i consumatori abituali (57%, ovvero coloro che acquistano online almeno una volta al mese) e infine vi sono i consumatori sporadici (24%) che praticano shopping online una volta a trimestre o meno.

idealo-report

Dall’indagine emerge che il mercato digitale italiano è dominato dagli acquirenti abituali. Un consumatore digitale italiano su due acquista online almeno una volta al mese se non di più. Si può inoltre notare che il 35% dei consumatori consulta sempre un comparatore di prezzi prima di effettuare un acquisto, mentre un altro 35% se ne avvale invece spesso.

L’identikit del consumatore digitale italiano

Nei principali paesi europei la maggior parte delle ricerche online è stata effettuata da uomini, in Italia il sono il 59,2% mentre la percentuale di donne si attesta sul 40,8%.

È interessante notare anche il dato demografico relativo alle fasce d’età. I consumatori digitali italiani tra i 35 e i 44 anni sono quelli che acquistano di più e rappresentano il 27% del totale. A seguire la fascia che va dai 25 ai 34 anni (22,4%) e dai 45 ai 54 anni (20,9%).

Il mobile domina l’e-commerce

Lo smartphone viene utilizzato da un consumatore italiano su due per acquisti online e per comparazione prezzi. I dati che emergono dalle abitudini di acquisto degli italiani mostrano infatti che il 52,5% degli utenti preferisce lo smartphone, il 38,9% utilizza PC o laptop mentre solo l’8,6% fa uso di tablet.

Riguardo alla tipologia di dispositivo emerge che il 74,6% sono basati su Android mentre il peso di iOS è solo del 23,6%.

Il peso delle recensioni online

Dai dati di Bilendi emerge infine che i consumatori digitali in Italia sono molto attenti alle recensioni online e alle occasioni di risparmio: il 93% legge spesso test o guide all’acquisto, mentre le recensioni e le opinioni degli altri utenti vengono lette dal 90%.